LISTA UNICA "UNITI PER IL COMUNE"

  • Contesini Agostino Loris - Vice-Sindaco - Assessore al Bilancio, Lavori Pubblici, Edilizia, Urbanistica e Ambiente
  • Gastaldi Davide - Assessore alla Scuola e Territorio
  • Enzo Benedetti - Consigliere delegato ai Servizi Sociali e Volontariato
  • Baboni Francesco - Consigliere 
  • Quaiotti Monica - Consigliere 
  • Dalboni Filippo - Cosigliere 
  • Patrizia Zangrossi - Consigliere 
  • Donini Simona - Consigliere 
  • Contesini Carla - Consigliere 
  • Gazzoni Simona - Consigliere 

Contesini Loris Agostino

Nato il: 26/12/1946
Vice-Sindaco, Assessore Bilancio, Lavori Pubblici, Edilizia, Urbanistica e Ambiente.

Gastaldi Davide

Nato il: 13/01/1974
Assessore Scuola e Territorio.

 

Gli Assessori ricevono su appuntamento 0376/924922

Il Comune è definito dalla Costituzione come ente autonomo con proprio statuto, poteri e funzioni cost 114. Il comune è l’ente locale che rappresenta la propria comunità, curandone gli interessi e promuovendone lo sviluppo. La legge art. 3 TUEL gli attribuisce autonomia statutaria, normativa, organizzativa e amministrativa nonché – nell’ambito dello statuto, del regolamento e delle leggi di coordinamento della finanza pubblica – di autonomia impositiva e finanziaria.

Funzioni

Oltre che di funzioni proprie, il Comune è titolare delle funzioni che gli sono conferite con legge statale o regionale. Competono al Comune tutte le funzioni amministrative che riguardano popolazione e territorio comunali, in primo luogo nei settori organici dei servizi alla persona e alla comunità, dell’assetto ed utilizzazione del territorio e dello sviluppo economico. Il Comune svolge anche funzioni amministrative per servizi di competenza statale, quali, ad esempio, i servizi elettorali o quelli di stato civile e anagrafe.

Organi del Comune

Sono: il Consiglio Comunale, la Giunta Comunale, il Sindaco e il Segretario Comunale. Il corpo elettorale elegge direttamente sia il sindaco che il Consiglio Comunale. Il sistema elettorale varia a seconda che il comune abbia un numero di abitanti inferiore o superiore alle 15 000 unità.
Il Consiglio Comunale è un organo collegiale, con funzioni di indirizzo e di controllo politico amministrativo, composto da un numero minimo di 12 membri a un massimo di 60 membri, a seconda dell’entità della popolazione comunale. Il Consiglio si rinnova ogni 5 anni. Le funzioni esecutive sono svolte dalla Giunta Comunale, composta dal sindaco che la presiede, e dagli assessori, nominati dallo stesso sindaco. Il numero degli assessori è stabilito dallo statuto, entro i limiti fissati dalla legge.

Il sindaco del Comune

Viene eletto dai cittadini a suffragio universale e diretto e dura in carica per un periodo di 5 anni. È un organo individuale che riveste la duplice qualità di capo dell’amministrazione comunale e di ufficiale del governo. Sono compiti del sindaco: rappresentare l’ente; sovraintendere al funzionamento dei servizi e degli uffici comunali; sovraintendere all’esecuzione degli atti. Ha inoltre competenza in materia di servizi alla persona e alla comunità, di assetto e uso del territorio, e di sviluppo economico. Come ufficiale di governo, e quindi organo dello Stato, il sindaco ha competenza per le seguenti materie: stato civile; igiene pubblica; ordine pubblico; nei Comuni dove non esiste un ufficio di polizia, il sindaco è anche autorità locale di pubblica sicurezza.

 

 

Ing. Andrea Minari - Lista civica "Uniti per il Comune"

download

 

 

Negli ultimi anni di pandemia il tessuto sociale ed economico italiano, e con esso, anche quello del nostro territorio è stato messo in grave difficoltà dalla generale crisi economica. In questo contesto, in cui il futuro è reso ancora più incerto dallo scoppio di una guerra in Europa, è indispensabile da un lato riservare un'attenzione particolare alle famiglie in difficoltà, le cui condizioni si sono ulteriormente aggravate in seguito all'aumento dei costi dell'energia e del gas, dall'altro formulare delle proposte sobrie e realistiche che tengano conto della generale incertezza finanziaria.

L'obiettivo è quello di agire uniti, con le diverse sensibilità di ogni componente eletto, nell'interesse esclusivo della collettività e del bene comune.

Ufficio del Sindaco - 0376/924924

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Albo Pretorio on line

All'Albo Pretorio sono esposti tutti gli atti amministrativi prodotti dal Comune. Il cittadino può prendere visione di: deliberazioni del Consiglio Comunale, deliberazioni della Giunta Comunale, bandi di concorso, avvisi di gare d’appalto e asta, varianti al Piano Regolatore Generale, elenco concessioni edilizie, ordinanze, variazioni e avvisi provenienti dagli uffici comunali. All’Albo Pretorio sono esposti anche atti inviati da altri enti che, discrezionalmente, ritengono opportuno divulgarne l’informazione. Per la consultazione del materiale in bacheca occorre rivolgersi all'Ufficio Segreteria.

Diritto di accesso agli atti

Il diritto di accesso e di informazione può essere esercitato dal cittadino su tutta l'attività dell'Amministrazione Comunale ed in particolare su atti, documenti e procedure che lo riguardano; il diritto di accesso e di informazione può essere esercitato anche nei confronti delle aziende, istituzioni, consorzi e società dipendenti o controllati dal comune.

Il diritto di accesso è inoltre assicurato:

ad ogni istituzione, associazione o comitato portatore di interessi pubblici e diffusi per mezzo del suo rappresentante o primo firmatario;
alle pubbliche amministrazioni che siano interessate all'accesso alle informazioni e agli atti per lo svolgimento delle loro funzioni.

Richiesta

La richiesta di accesso può essere:

informale: richiesta verbale di esame di documenti amministrativi o copia immediatamente disponibili. È possibile richiedere informalmente, anche tramite telefono e posta elettronica: delibere di consiglio e giunta e gli atti esposti all'albo pretorio o scaricare atti disponibili direttamente nel sito internet del Comune;
formale: richiesta scritta di esame di documenti per i quali occorra fare una ricerca oppure occorra valutare se il richiedente abbia diritto di accesso al documento richiesto. I cittadini che desiderano esercitare il diritto di accesso formale possono compilare la richiesta di accesso (scaricabile cliccando qui) e consegnarla firmata sia presso l'Ufficio Segreteria che presso l'ufficio competente per materia. Entro 30 giorni l'Ufficio comunica al cittadino l'orario per visionare o ritirare il documento richiesto. Dalla data della comunicazione il cittadino ha 15 giorni di tempo a disposizione per presentarsi all'ufficio indicato. Scaduto il termine la richiesta non è più considerata valida

Costo

È gratuito visionare gli atti e i documenti amministrativi richiesti ed avere l'accesso alle strutture e ai servizi. E' invece previsto un costo per la riproduzione, ricerca, rilascio di copie di atti e documenti ed, eventualmente, l'invio (per posta o altro mezzo) al cittadino all'indirizzo indicato. Sono gratuite le copie richieste dai consiglieri comunali ai fini dell'esercizio del loro mandato.

Esclusione dal diritto di accesso

I casi di esclusione riguardano i documenti la cui conoscenza può danneggiare la sicurezza e la difesa nazionale, quelli che si riferiscono alla tutela dei diritti di riservatezza dei singoli, dei gruppi e delle associazioni e quelli che si riferiscono all'ordine pubblico. Nel caso in cui al cittadino venga negato o differito l'accesso all'atto richiesto il cittadino stesso può ricorrere entro 30 giorni al TAR (Tribunale Amministrativo Regionale). Non sono disponibili le informazioni che non abbiano finalità di contenuto amministrativo (art. 22 comma 4 L. 241/90).

Normativa

Legge 241 del 1990
Legge n. 340 del 24 novembre 2000 articolo 15
Legge n. 15 del 2005